Al lavoro per un buon accordo con l’Iran

Al lavoro per un buon accordo con l’Iran

Un incontro utile quello di oggi col ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, nella sede del Servizio europeo di azione esterna a Bruxelles. Insieme a me c’erano i ministri degli esteri dei tre paesi europei impegnati nei colloqui sul nucleare iraniano: Laurent Fabius, Frank Walter Steinmeier e Philip Hammond.

Credo sia stato un passo importante verso un accordo che garantisca la comunità internazionale sulla natura esclusivamente pacifica del programma nucleare dell’Iran. Da domani Helga Schmid, la nostra “direttrice politica” ai negoziati, si unirà ai colloqui bilaterali in corso tra Iran e Stati Uniti. Da mercoledì prossimo i colloqui a livello di direttori politici riprenderanno a Losanna.

Non ci accontenteremo di un accordo qualsiasi: stiamo provando a raggiungere un buon accordo, che risolva in modo credibile tutte le questioni sul tavolo. Abbiamo bisogno di un ultimo scatto verso quella che può rivelarsi una soluzione “win-win”, in cui entrambe le parti hanno qualcosa da guadagnare. Può suonare retorico, ma siamo davvero di fronte ad un’opportunità storica. Non possiamo permetterci di sprecarla.