Diario dall’Onu, giorno 1: si parte con Cina e Siria

Diario dall’Onu, giorno 1: si parte con Cina e Siria

Arrivata a New York per la settimana dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che si aprirà oggi con il Summit su migranti e rifugiati, durante il quale presenteremo il lavoro fatto dall’Unione Europea sui Migration Compacts e con il Piano Esterno di Investimenti per l’Africa e il Mediterraneo.

Ieri sera ho avuto già i primi incontri, iniziando con il Ministro degli esteri cinese Wang Yi, con cui abbiamo discusso di Siria, migrazioni, Afghanistan e Iran, oltre ad alcune questioni bilaterali dando seguito al Summit UE – Cina dello scorso luglio a Pechino (qui il comunicato sull’incontro).

Ho anche incontrato l’inviato delle Nazioni Unite per la Siria Staffan de Mistura per preparare il lavoro di questa settimana, e poi i rappresentanti dell’opposizione siriana, con i quali l’Unione Europea sta lavorando per preparare i negoziati politici sul futuro della Siria. Saranno con noi anche questa sera, alla riunione informale dei ministri degli esteri dei 28 stati membri dell’Unione Europea che ho convocato per coordinare il nostro lavoro in questa settimana all’Onu.

Ma la settimana dell’Assemblea Generale offre anche l’opportunità di incontri e iniziative esterne alle Nazioni Unite: oggi sarò all’apertura della Clinton Global Initiative insieme a Madeleine Albright, al generale John Allen, ad Amina Mohammed e a Bono. Qui potrete seguire il video, alle 17 (ora europea).