Incontro con il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg

Incontro con il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg

Nel mio secondo giorno in servizio ho incontrato il segretario generale della NATO Stoltenberg. Durante l’incontro entrambi abbiamo convenuto di lavorare in futuro a stretto contatto sulle questioni della sicurezza e della difesa.

L’UE e la NATO condividono 22 Stati membri, perciò le rispettive agende in materia di sicurezza e difesa sono naturalmente in gran parte allineate. Nel nostro primo incontro io e il segretario generale della NATO Stoltenberg ci siamo ripromessi di continuare la positiva collaborazione fra le due organizzazioni.

Parlando in una conferenza stampa dopo l’incontro, ho detto: «Ci attende una sfida comune: un contesto che è ogni giorno più preoccupante in termini di sicurezza. La cooperazione fra noi dovrebbe migliorare, perché è l’unico modo di disporre di capacità militari efficaci sul campo.»

Entrambi abbiamo concordato di incontrarci regolarmente a Bruxelles. Ho invitato il segretario generale della NATO a prendere parte al prossimo Consiglio «Affari esteri», la riunione dei ministri degli Esteri dell’UE, il 18 novembre a Bruxelles e ha acconsentito di partecipare alla prossima riunione dei ministri degli Esteri della NATO a dicembre.

L’incontro ha permesso uno scambio delle rispettive opinioni su alcune delle questioni più importanti in agenda per quanto riguarda la politica di sicurezza e di difesa. Sull’Ucraina e la Russia entrambi abbiamo condiviso la necessità di una reazione ferma e forte, pur mantenendo un canale aperto al dialogo per una soluzione politica in Ucraina. Io e Stoltenberg abbiamo poi discusso delle questioni relative al Medio Oriente e al Mediterraneo, in particolare di Siria, Iraq e Libia, nonché della situazione nei Balcani occidentali, dove sia la NATO che l’UE sono impegnate.