Solidarietà per i venezuelani e chi li ha accolti

Solidarietà per i venezuelani e chi li ha accolti

Scrivo alla fine di una settimana dedicata soprattutto alla situazione in Venezuela. Lunedì e martedì abbiamo ospitato a Bruxelles una conferenza internazionale di solidarietà con i profughi venezuelani e i paesi che li stanno accogliendo. Abbiamo accolto 120 delegazioni tra governi nazionali, organizzazioni internazionali e società civile. Le delegazioni presenti hanno mobilitato 120 milioni di euro di donazioni, che si aggiungono ai 320 milioni già stanziati dall’Unione europea in questi anni. Ma è solo l’inizio di un percorso di solidarietà, che proseguirà anche nei prossimi mesi con nuove conferenze come questa. Qui il mio discorso di apertura, qui la conferenza stampa finale. E qui il comunicato del Gruppo internazionale di contatto sul Venezuela, per rilanciare il lavoro verso una soluzione pacifica e democratica alla crisi.

Martedì sera, ancora Bruxelles, ho riunito i leader dei nostri sei partner dei Balcani. La mancata apertura dei negoziati per l’ingresso di Albania e Macedonia del Nord nell’Unione europea è stata un errore storico (ne ho scritto qui): nonostante questo, abbiamo concordato che bisogna continuare a lavorare per realizzare quella prospettiva. Qui il comunicato.

Qui invece il mio comunicato sull’avvio dei lavori del Comitato che dovrà scrivere la nuova costituzione siriana.