Un’altra settimana attiva, presiedo il mio primo Consiglio «Affari esteri» e accolgo ospiti chiave

Un’altra settimana attiva, presiedo il mio primo Consiglio «Affari esteri» e accolgo ospiti chiave

È stata una settimana molto movimentata per me, ho presieduto per la prima volta il Consiglio «Affari esteri» e ho ospitato numerosi incontri cruciali.

Lunedì  ho presieduto per la prima volta il Consiglio «Affari esteri», la cui agenda era dominata dalle questioni relative all’Ucraina, al processo di pace in Medio Oriente e all’Ebola. Ho poi presieduto il Consiglio «Affari esteri» (Difesa), discutendo dei progressi compiuti dopo il Consiglio europeo sulla Difesa dello scorso dicembre e i passi da intraprendere prima del prossimo Consiglio a giugno. Le conclusioni hanno ribadito «la necessità urgente di permettere all’UE e agli Stati membri di assumersi maggiori responsabilità per agire come fonte di sicurezza, a livello internazionale e in particolare nei paesi vicini, aumentando così anche la propria sicurezza e il proprio ruolo strategico globale grazie alla risposta congiunta a queste sfide».

Oltre agli incontri con i ministri degli Esteri boliviano e serbo e all’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, ho preso parte a due eventi importanti in Ucraina e in Georgia. Durante la prima riunione del Consiglio di associazione fra l’UE e la Georgia, ho promesso di collaborare per un’ulteriore intensificazione dell’associazione politica e dell’integrazione economica della Georgia con l’UE e il 1° dicembre ha firmato un accordo con l’Ucraina per avviare la missione consultiva per la riforma del settore della sicurezza civile.